Assoelettrica, Aper e Anev: NO a decreto Natura

Assoelettrica, Aper e Anev: NO a decreto Natura

Category : Energia

L’Associazione Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili (Aper), Assoelettrica e l’Associazione nazionale energia del vento (Anev) dicono ”no” allo schema del decreto Natura, che ha avuto l’ok da parte della Conferenza Stato-Regioni. ‘Il decreto – scrivono in un comunicato congiunto – ostacola l’eolico”. Il documento ”proposto dal ministero dell’Ambiente – si legge nel comunicato – stabilisce infatti norme assai limitanti per l’inserimento di parchi eolici nei Siti di importanza comunitaria (Sic) e Zone a protezione speciale (Zps). Nuove restrizioni – proseguono Aper, Assoelettrica e Anev – che prendono spunto dalle direttive comunitarie Habitat e Uccelli e che impediscono di fatto la realizzazione di nuovi impianti eolici e il potenziamento di quelli esistenti su aree che coprono oltre il 19% del territorio nazionale”. ”Una norma molto restrittiva – si sottolinea nel comunicato – che andrebbe ad aggiungersi al decreto legislativo, attualmente ancora in bozza, ma condiviso dalla Conferenza unificata, che stabilisce l’obbligo di valutazione di impatto ambientale nazionale per gli impianti con potenza superiore i 20 Megawatt’.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi