Energia dallo spazio

Energia dallo spazio

Category : Tecnologia

L’energia elettrica è attualmente trasportabile tramite cavi o stoccata in soluzioni chimiche. Queste perlomeno sono le due applicazioni tecnologiche più diffuse allo stato attuale a cui si aggiunge la possibilità di trasmissione dell’elettricità in modo wireless, ossia nell’etere senza l’ausilio di cavi. L’elettricità volante potrebbe diventare molto familiare ai cittadini del XXII secolo, un po’ come la lampadina divenne per quelli del XX secolo.

Energia dallo spazio

La trasmissione dell’energia wireless non utilizza cavi o piloni. Consente di aggiungere lo spazio stratosferico tra le energie rinnovabili al fine di sfruttare l’energia solare dallle zone orbitali e trasmetterla sulla Terra. Finora gli esperimenti sono stati condotti su basse distanza utilizzando le microonde simili a quelle di un normale forno domestico. L’energia elettrica è tramutata in microonde con un magnetroon e trasmessa da un’antenna trasmittente a una ricevitore. Giunta a destinazione l’energia è riconvertita in corrente continua e immessa in rete. Va comunque ribadito che gli esperimenti hanno soltanto dimostrato la realizzazione su bassa scala e l’intero processo di ricerca scientifica, seppure promettente,  può considerarsi ancora allo stato embrionale.

Pro e contro dell’energia trasmessa nell’aria

La tecnologia divide gli esperti e l’opinione pubblica sulle possibili conseguenze sull’ambiente e sulla salute umana a causa dell’elettrosmog. Nessuno studio epidemiologico può ancora dimostrare oppure negare un nesso di causa-effetto tra l’elettricità presente nell’aria e la salute. Così come accade per la trasmissione radiotelevisiva o di telefonia mobile il buon senso e il principio di precauzione dovrebbe valere su tutto il resto.

Le applicazioni nel futuro

La trasmissione dell’energia su lunga distanza resta comunque una pista importante a cui la ricerca scientifica di base e applicata darà crescente importanza. In particolar modo se sarà riavviata l’espolorazione dello spazio per concretizzare progetti più ambiziosi di un semplice satellite orbitale di telecomunicazione. Forse è prematuro parlarne adesso ma anche la ricerca di base, lontana dalle applicazioni commerciali immediate, merita lo stesso rispetto mostrato per la ricerca applicata. Dell’energia dallo spazio ne sentiremo parlare, o meglio ne sentiranno parlare i nostri nipoti.

Tratto da ecoage.com


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi