A tempo di record … in una corsa ad ostacoli senza fine

Gli ultimi miei anni professionali sono caratterizzati da innumerevoli sfide contro il tempo, che per fortuna fino ad ora sono sempre riuscito a vincere.
L’ultima è relativa alla costruzione di 4 capannoni di circa 7000 mq per una azienda agricola dell’estremo sud Italia, per la precisione a Portopalo di Capopassero.

Continua a leggere

Da giovedì nuove regole per smaltire le pile scariche

tratto da e-gazette.it

Ormai ci siamo: entra in vigore il 18 dicembre il decreto legislativo che recepisce la direttiva europea 2006/66/CE sulla produzione e il riciclo di pile e accumulatori. Il provvedimento, approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri a novembre, attraverso la definizione di un sistema di regole per la gestione delle pile e degli accumulatori e dei relativi rifiuti si propone di ridurre al minimo la produzione di scarti derivanti dalla dismissione di pile e accumulatori, favorendone la raccolta col fine del reimpiego, del riciclo o del recupero. Il sistema contribuirà così alla tutela, alla salvaguardia e al miglioramento della qualità dell’ambiente. Continua a leggere

Vernice trasparente sui vetri e il fotovoltaico rende il doppio

articolo da laRepubblica.it di Valerio Gualerzi

Immagine da Sciencemag.orgMOLTI grandi passi avanti nella scienza sono stati fatti non solo grazie alle risposte, ma alle domande giuste. Spesso risultati che sembravano sfuggire costantemente di mano sono arrivati "semplicemente" cambiando obiettivo. E’ quanto promette di fare anche l’importante innovazione nello sfruttamento dell’energia solare messa a punto in questi giorni nei laboratori del Massachusetts Institute of Technology. Continua a leggere

Energia solare moltiplicata per tre

Coi «nanoconduttori» anziché ottenere un solo elettrone da ogni fotone è possibile averne tre

Un team di ricercatori dell’Università di Tecnologia di Delft (Olanda) e della Foundation for Fundamental Research on Matter hanno utilizzato nanocristalli come semiconduttori, approdando a una significativa scoperta: la capacità di produzione di energia delle celle solari con l’uso di questi semiconduttori viene triplicata. Gli studiosi hanno ribattezzato il processo di moltiplicazione «effetto valanga». Continua a leggere

E’ arrivato il ‘Tornado like’, energia eolica a impatto zero

Il generatore eolico a vortice sarà sperimentato per la prima volta in Italia nel parco dei Monti Sibillini. La macchina lavora con pochissimo vento, ha dimensioni ridotte e ridotto impatto ambientale

E’ poco più grande di un comignolo, il generatore eolico a vortice ‘Tornado like’, che sarà sperimentato per la prima volta in Italia nel parco nazionale dei Monti Sibillini. Continua a leggere

Moltiplicare per 10 l’autonomia delle batterie

L’elemento chiave che consente il miglioramento dell’efficienza energetica è la possibilità di realizzare circuiti elettronici in grado di funzionare con una tensione molto inferiore rispetto a quella usuale

Ricercatori del MIT e della Texas Instruments hanno presentato un nuovo progetto di chip adatto all’elettronica portatile che potrebbe incrementare l’efficienza energetica dell’attuale tecnologia di 10 volte. Continua a leggere

Ciclo combinato gas-vapore: la soluzione nel breve periodo

Per molti anni non sarà possibile rinunciare completamente all’uso di fonti fossili: la soluzione, per eliminare le emissioni, è quella di utilizzare centrali a ciclo combinato con turbine a gas e a vapore più efficienti, a tutto vantaggio del clima e dell’ambiente

Come migliorare l’efficienza di una grande centrale? Quali accorgimenti sono necessari per mantenere tecnologicamente avanzati gli impianti di grandi dimensioni attualmente presenti sul territorio? Continua a leggere

L’eco-arcipelago che produce energia

Il progetto si chiama Energy Island e gli architetti e ingegneri inglesi che lo hanno elaborato sono convinti di aver scoperto il segreto dell’isola del tesoro energetico. Il principio base è lo sfruttamento dell’Otec, l’Ocean thermal energy conversion: si ricava energia dalla differenza di temperatura tra la superficie del mare e l’acqua a una profondità di mille metri. Uno sbalzo che ai Tropici va dai 29 ai 5 gradi. Continua a leggere