Energia solare più competitiva del carbone entro il 2010

Energia solare più competitiva del carbone entro il 2010

Category : Energia

Entro il 2010 il costo globale per chilowattore dell’energia solare fotovoltaica sarà competitivo nei confronti dell’energia elettrica prodotta dal carbone. La previsione arriva dagli esperti di Photon Consulting e trova spazio nel quotidiano finanziario italiano IlSole24Ore. Secondo Photon Consulting il costo del kilowattore solare scenderà a 18 centesimi di dollari in Germania, ancora meno nei paesi assolati come la California e la Spagna dove il costo previsto nel 2010 è compreso tra 12 e 13 centesimi di dollari. Le industrie leader del settore saranno perl in grado di abbattere questi costi fino a 10 centesimi di dollaro. In altre parole meno del costo del kilowattore a carbone.

L’analisi della riduzione economica dei costi è basata essenzialmente su tre fattori determinanti:

  1. miglioramento dell’efficienza tecnologica delle celle fotovoltaiche,
    frutto degli investimenti in ricerca e sviluppo (R&D) alimentati dalla concorrenza:
  2. economie di scala derivanti dall’espansione del mercato fotovoltaico;
  3. integrazione verticale delle aziende operanti nel settore, sempre più propense ad estendere il proprio business dalla fornitura di pannelli solari e componentistica alla produzione di energia.

Questo trend potrebbe, a detta degli esperti, ridisegnare l’intera distribuzione della produzione di energia dall’attuale sistema accentrato a uno più decentrato e basato sulla ecocompatibile microgenerazione. E’ sicuramente ancora presto per sperarlo. Per il momento quel che sembra certo è il progressivo abbattimento dei costi dei pannelli solari e delle celle, un trend iniziato negli anni ’90 e tuttora in corso.

L’importanza del Conto Energia. In quest’ottica hanno giocato un ruolo fondamentale di traino gli interventi pubblici di finanziamento alla produzione di energia solare (e non all’acquisto dei pannelli solari) quale il "conto energia". Senza questo meccanismo incentivante il fotovoltaico non avrebbe mai potuto superare la fase economica del decollo. Quando i costi per kilowattora dell’energia solare saranno equivalenti al carbone gli interventi pubblici a sostegno dell’energia solare potrebbero non essere più necessari.

Senza il "Conto Energia", inaugurato nel 2005 e migliorato nel 2006 e nel 2007, non avremmo mai potuto sperare di leggere una previsione economica così rosea, anzi… sarebbe meglio dire così "verde".

Fonte Ecoage

Fonte news: http://www.energiadalsole.org


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi