Esperti UE: aumento biocarburanti inutile

Esperti UE: aumento biocarburanti inutile

Category : Energia

La corsa europea ad aumentare la quota di biocarburanti costa troppo e non e’ neanche certo che serva a ridurre emissioni di Co2. E’ una bocciatura senza appello quella degli esperti dei Centri di ricerca della Commissione europea alla bozza di proposta sull’energia che sara’ presentata il prossimo 23 gennaio. Il rapporto, interno e confidenziale, e’ stato reso noto dal quotidiano britannico "Financial Times". Il piano della Commissione prevede di aumentare la quota di biocarburanti utilizzata dai trasporti al 10 per cento entro il 2020. Secondo gli esperti della stessa Commissione pero’, "i costi saranno quasi certamente maggiori dei benefici". Secondo lo studio infatti da ora al 2020 i contribuenti dovranno soborsare tra i 33 e i 65 miliardi di euro. E inoltre "l’incertezza e’ troppo grande per poter dire se l’obiettivo Ue del 10 per cento di biocarburanti ridurra’ o meno i gas serra". Il rapporto "e’ un contributo al dibattito", ha minimizzato una portavoce della Commissione, "stiamo valutando la situazione complessiva con i criteri della sostenibilita’". Ma il parere degli esperti di Bruxelles si aggiunge ad una lunga serie di critiche ai biocarburanti, che rischiano di spingere in alto i prezzi dei prodotti alimentari e di incentivare la deforestazione. "Il rapporto contiene un vero e proprio verdetto sulla politica dell’Ue", ha commentato Adran Bebb dell’associazione ambientalista Amici della terra, "questa dovrebbe essere abbandonata in favore di soluzioni reali al cambiamento climatico". (AGI)


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi