Minicentrali ad energia solare per la potabilizzazione delle acque

Minicentrali ad energia solare per la potabilizzazione delle acque

L’Istituto Fraunhofer per i sistemi ad energia solare (ISE) ha ideato con successo piccole centrali autonome finalizzate alla potabilizzazione delle acque, dotate di un impianto di approvvigionamento energetico solare.
L’impianto, composto da sei metri quadrati di collettori solari termici, un piccolo modulo fotovoltaico che alimenta una pompa, ed un modulo di desalinizzazione, è in grado di produrre al giorno circa 140 litri di acqua potabile pura partendo da acqua marina o acqua salmastra. La tecnologia è quella della distillazione a membrana, la quale per le sue peculiarità, non richiede che l’acqua di origine sia eccessivamente priva di impurità per il corretto funzionamento dell’impianto, al contrario di altre tecnologie come l’osmosi inversa o la distillazione solare dell’acqua. Inoltre il sistema recupera il calore dopo il processo di distillazione ed è pertanto più efficiente in termini energetici. In definitiva il funzionamento della minicentrale va avanti con la minore manutenzione possibile.
Questa nuova applicazione può risultare utile, a detta degli ideatori, in situazioni difficili come zone aride e semiaride del pianeta, dove la richiesta d’acqua è sempre più alta e dove la rete elettrica non è ampiamente sviluppata sul territorio.
Istituto Fraunhofer ha comunicato che la distribuzione su larga scale di queste minicentrali ad energia solare partirà già nell’estate del 2008.

Articolo tratto ambientenergia.info


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi