Portogallo – Record al sole

Portogallo – Record al sole

Category : Tecnologia

In costruzione nell’Alentejo la centrale fotovoltaica più grande del mondo. La località di Moura è irraggiata 2.500 ore all’anno, raggi che saranno catturati dai 350.000 pannelli dell’impianto che avrà una capacità di 62 MW

La più grande centrale solare fotovoltaica al mondo è attualmente in costruzione presso la località di Moura, nell’Alentejo, regione del Portogallo meridionale tradizionalmente povera e con tendenza a spopolarsi, ma ricca attualmente di iniziative innovatrici. Già nel giorni scorsi in un’altra località dell’Alentejo, Serpa, finora famosa solo per un eccellente formaggio di pecora, é stata inaugurata una grande centrale solare che ha già cominciato a produrre elettricità in forma sperimentale.

Ma il progetto di Moura, località ricca di elementi storici e culturali e finora celebre soprattutto per il suo olio d’oliva, é molto più ambizioso. L’impresa Amper, detenuta per l’88 per cento dal municipio di Moura, ha elaborato un progetto per la costruzione della centrale e ha ottenuto gli appoggi e i permessi necessari.

Recentemente ha venduto tutto il progetto con i suoi annessi, per un ammontare non precisato, all’impresa spagnola Acciona, uno dei leader mondiali in materia di energie rinnovabili. Acciona dunque si è messa al lavoro per costruire quella una centrale con una capacità di 62 MW e una produzione annua di 88 GWh. E’ previsto,in questo investimento di 250 milioni di euro, che nel 2008 la centrale sia in grado di funzionare più o meno al 50 per cento della sua capacità, per raggiungere la piena capacità nel 2010. Frattanto è cominciata anche la costruzione nello stesso luogo di una fabbrica per la produzione di pannelli solari fotovoltaici. La forza di Moura è quella di avere in media oltre 2.500 ore di sole all’anno, sole che alimenterà i 350.000 pannelli della centrale. Il sole e il vento sono fonti di energia rinnovabile di cui il Portogallo è ricco. Entro il 2010 il governo vuole almeno 150 MW di capacità di produzione elettrica mediante energia solare,e la centrale di Moura darà un contributo sostanziale anche se la sua produzione annuale resterà inferiore all’uno per cento del consumo annuo di energia elettrica in Portogallo.

Tratto da La Nuova Rcologia


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi