Verso la Carta europea dei diritti dei consumatori di energia

Verso la Carta europea dei diritti dei consumatori di energia

Category : Energia

La Commissione europea ha avviato una nuova iniziativa per rafforzare i diritti dei consumatori di energia. La Carta dei consumatori di energia vuole definire i diritti dei consumatori per quel che riguarda le forniture di energia elettrica, contratti, informazioni, prezzi, composizione delle controversie e tutela in caso di pratiche commerciali sleali. La Commissione ha individuato quattro grandi obiettivi sui quali la futura carta dovrebbe basarsi: protezione più efficace dei cittadini vulnerabili; migliore informazione dei consumatori; meno pratiche amministrative per cambiare fornitore; tutela dei consumatori dalle pratiche commerciali sleali.

«I consumatori dell´Ue ci chiedono di formulare una risposta europea comune alle sfide energetiche e climatiche – ha detto Andris Piebalgs, commissario Ue per l´energia – Oltre alla garanzia di un approvvigionamento energetico sostenibile, sicuro e competitivo, i cittadini europei si aspettano che l´Ue si adoperi per la protezione dei loro diritti di consumatori in mercati liberalizzati che offrono una più ampia scelta di fornitori. È in questi casi che la Carta dei consumatori di energia diventa rilevante».

Le direttive "Elettricità" e "Gas" (2003/54/CE e 2003/55/CE) sanciscono già diritti per i consumatori nel settore dell´energia, prevedendo specifiche salvaguardie per i cittadini vulnerabili, ma questi diritti devono essere chiariti in vista dell´apertura completa del mercato.

«La liberalizzazione di questi mercati rappresenta al contempo una sfida e un´opportunità per i consumatori europei", ha detto Meglena Kuneva, commissaria per la tutela dei consumatori – Soltanto quando saremo riusciti a creare un mercato trasparente ed efficace nel quale i diritti dei consumatori sono pienamente garantiti e consumatori informati utilizzano le loro conoscenze per trarre vantaggio dalle offerte disponibili, potremo affermare che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo».

Secondo lo schema proposto i diritti dei consumatori sanciti dal progetto di Carta dovrebbero essere i seguenti: «connessione: il diritto di ricevere a titolo oneroso servizi regolari, prevedibili e sicuri di erogazione di energia elettrica e di gas. Fornitura: il diritto di cambiare fornitore di energia elettrica e di gas gratuitamente. Contratti: la Carta elenca gli elementi minimi che deve comprendere qualsiasi contratto stipulato con un fornitore di energia. Informazioni: sulla fornitura di energia, le condizioni contrattuali, i prezzi e le tariffe, le misure di efficienza energetica, l´origine e il metodo di produzione dell´energia elettrica. Prezzi: l´energia deve essere erogata a prezzi ragionevoli, facilmente e chiaramente comparabili e trasparenti. Misure di carattere sociale: fornire ai cittadini vulnerabili livelli minimi di servizi energetici (energia elettrica, riscaldamento e illuminazione) per evitare la "povertà energetica". Composizione delle controversie: il diritto a procedure di ricorso semplici e poco costose in caso di controversia. Pratiche commerciali sleali: vietate ai sensi della direttiva sulle pratiche commerciali sleali».

I rappresentanti dei consumatori, autorità di regolamentazione del settore energetico, Stati membri dell´Ue, industria del gas e dell´elettricità, saranno consultati sugli elementi proposti nella Carta, dopo la Commissione redigerà il documento finale che dovrebbe essere sottoscritto a dicembre 2007.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi